NOVEMBRE D'ESSAI

Giovedì 23 novembre - Ore 21.00

L'ORDINE DELLE COSE


Regia di Andrea Segre.

Con Paolo Pierobon, Giuseppe Battiston,
Valentina Carnelutti, Olivier Rabourdin.

CINEMATOGRAFO LA FILANDA

Venerdì 24 novembre - Ore 21.00
Sabato 25 novembre - Ore 21.00
Domenica 26 novembre - Ore 16.00 - 21.00

La signora dello zoo

di varsavia

Regia di Niki Caro.
Con Jessica Chastain, Johan Heldenbergh.

NOVEMBRE D'ESSAI

Giovedì 30 novembre - Ore 21.00

L'INTRUSA


Regia di Leonardo Di Costanzo.

Con Raffaella Giordano, Valentina Vannino,
Martina Abbate, Anna Patierno.

STAGIONE TEATRALE LA FILANDA

Venerdì 1° dicembre - Ore 21.00

MAMMA....ZZ0

Quanto meraviglioso è crescere i propri figli

Scritto da: Marco TERENZI
e Federica CIFOLA.

Con: Federica CIFOLA.

IL SABATO DEI BAMBINI

Sabato 2 dicembre - Ore 16.00

UNA STORIA MAGICA


Compagnia TEATRO OSCAR DanzaTeatro

Con Vera Di Marco e Cecilia Gaipa

BIBLIOTECA COMUNALE

Sabato 2 dicembre - Ore 17.300

MARCO BUTICCHI


Il maestro italiano dell'avventura,
incontra il pubblico
persso la Sala Esposizione
e presenta i suoi nuovi libri

CINEMATOGRAFO LA FILANDA

Sabato 2 dicembre - Ore 21.00
Domenica 3 dicembre - Ore 16.00 - 21.00
lunedì 4 dicembre - Ore 21.00

il domani tra noi


Regia di Hany Abu-Assad.
Con Kate Winslet, Idris Elba, Beau Bridges

Prossimamente LA SIGNORA DELLO ZOO DI VARSAVIA, un film di Niki Caro. Con Jessica Chastain, Johan Heldenbergh,

A dicenbre tornano gli spettacoli teatrali:
Venerdì 1° dicembre per la STAGIONE TEATRALE Federica CIFOLA in MAMMA.....ZZO, quanto meraviglioso è crescere i figli.
Sabato 2 dicembre per IL SABATO DEI BAMBINI la Compagnia TEATRO OSCAR DanzaTeatro DI MILANO presenta UNA STORIA MAGICA.

Novembre d'essai

Giovedì
23 novembre 2017

Ore 21.00

 

Biglietti:

Intero € 4,00

 

Recensioni

MyMovies

 

Trailer

L'ordine delle cose

Regia di Andrea Segre.
Con Paolo Pierobon, Giuseppe Battiston, Valentina Carnelutti, Olivier Rabourdin, Fabrizio Ferracane

Corrado è un alto funzionario del Ministero degli Interni con una specializzazione in missioni internazionali legate al tema dell'immigrazione irregolare. Viene scelto per un compito non facile: trovare in Libia degli accordi che portino progressivamente a una diminuzione sostanziale degli sbarchi sulle coste italiane. Le trattative non sono facili perché i contrasti all'interno della realtà libica post Gheddafi sono molto forti e le forze in campo avverse con cui trattare molteplici. C'è però una regola precisa da rispettare: mai entrare in contatto diretto con uno dei migranti.

Andrea Segre prosegue il suo viaggio attraverso le condizioni esistenziali di chi migra e di chi si trova a confrontarsi con il fenomeno. Questa volta però sposta in modo considerevole il punto di vista. Non più la comunità lagunare di Io sono Li o quella montana di La prima neve (solo per rimanere ai film di finzione) ma un emissario (ex poliziotto) del Ministero impegnato a trovare una soluzione all'afflusso di migranti dal continente africano.

Per una di quelle coincidenze che accadono solo quando entra in gioco un elemento di ponderata preveggenza, lo stesso giorno in cui il film è stato presentato alla 74. Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia, l'Ansa riportava una dichiarazione del Ministro della Difesa Pinotti soddisfatta dei "dati molto confortanti per quanto riguarda gli afflussi sia di luglio sia di agosto".

Dati, ovviamente, che davano gli sbarchi in consistente diminuzione. Questo significava forse che il numero dei migranti fosse 'miracolosamente' mutato in consistenza? Assolutamente no. Significava solo che gli stessi avevano iniziato ad essere bloccati dalle forze libiche in cambio di consistenti esborsi di denaro. Il rispetto dei diritti umani faceva parte del prezzo pagato? Con un'alta dose di probabilità no.


Cinematografo La Filanda

Venerdì
24 novembre 2017

Ore 21.00

Sabato
25 novembre 2017

Ore 21.00

Domenica
26 novembre 2017

Ore 16.00 - 21.00

Biglietti:

Interi Euro 5.00

Ridotti Euro 4.00

 

 

Trailer

La signora dello zoo
di Varsavia

Regia di Niki Caro.
Con Jessica Chastain, Johan Heldenbergh, Daniel Brühl, Tomothy Radford, Efrat Dor

Jan Zabisnki diventa direttore dello zoo di Varsavia nel 1929.

Insieme a sua moglie Antonina popola il giardino zoologico, nato da una mostra itinerante ottocentesca di animali, delle specie più belle e più esotiche. Nel '39, però, l'invasione della Polonia da parte della Germania nazista, e il bombardamento che la precede, distruggono lo zoo e uccidono molti animali.

Un accordo con il capo zoologo del Reich, Lutz Heck, permette loro di restare e riprendere il lavoro, ma i coniugi Żabiński faranno molto di più: riempiranno la loro cantina e le gabbie rimaste vuote con tutte le persone che riusciranno a far fuoriuscire in segreto dal ghetto di Varsavia. Rischiando la propria vita e quella di loro figlio, Antonina e Jan metteranno in salvo più di duecento ebrei, amici e sconosciuti, distinguendosi per straordinario coraggio e umanità.

Niki Caro, specializzata in storie di forza e riscatto al femminile, porta sullo schermo il libro di Diane Ackerman che racconta una pagina poco nota della storia della resistenza polacca e non solo.

L'impianto del film è classico, narrativo, e poggia saldamente sugli elementi di pathos e di thrilling che sono interni al racconto storico: su tutti il fatto che il trasporto degli esseri umani dentro e fuori lo zoo avvenisse in un luogo presidiato quasi continuamente dai nazisti, sotto il loro naso, con un tasso di rischio da togliere il fiato.


Novembre d'essai

Giovedì
30 novembre 2017

Ore 21.00

 

Biglietti:

Intero € 4,00

 

Recensioni

MyMovies

MediaCritica

 

Trailer

L'intrusa

Regia di Leonardo Di Costanzo.
Con Raffaella Giordano, Valentina Vannino, Martina Abbate, Anna Patierno, Marcello Fonte.

Napoli ai giorni nostri. Giovanna è una donna che lavora nel sociale e che si deve confrontare quotidianamente con le problematiche sociali della città. Il centro che dirige offre un luogo protetto in cui crescere e giocare dopo le ore di attività scolastica a bambini che potrebbero finire precocemente a far parte della manovalanza camorristica.

Un giorno Maria, madre di due bambini, chiede e trova rifugio, con il consenso di Giovanna, in un monolocale che appartiene al centro. La quale però non sa che si tratta della giovane moglie di un boss della camorra ricercato per un efferato omicidio.

Al suo secondo lungometraggio non documentaristico Leonardo Di Costanzo sfata la regola non scritta secondo la quale a un buon film di esordio ne segue un secondo non alla stessa altezza qualitativa. L'intrusa infatti non solo conferma che Di Costanzo sa come entrare nel vivo dei temi che affronta ma che sa girare anche con modalità di ripresa e con scelte di location non ancorate a presunti stilemi obbligati.

Chi ricorda L'intervallo troverà qui la stessa sensibilità autoriale veicolata da riprese e montaggio diversi. Di Costanzo acquisisce la fisicità al contempo controllata ed empatica della danzatrice Raffaella Giordano e le affida il ruolo di Giovanna, una donna che quotidianamente deve sottoporre al banco di prova della realtà e del pre-giudizio le sue scelte che sono dettate dall'esigenza di stare vicina ai più deboli. I quali però a loro volta ritengono di avere acquisito uno status che consente loro di ergersi a giudici.


Stagione Teatrale La Filanda

Venerdì
1° dicembre 2017

Auditorium La Filanda

Ore 21.00

 

BIGLIETTI:
Intero € 10,00
Ridotto € 8.00

Prennotazione Biglietti

Stagione Teatrale

 



MenteComica

Mamma....zzo

Quanto meraviglioso è crescere i propri figli.

Scritto da: Marco TERENZI e Federica CIFOLA.
Con: Federica CIFOLA.

Federica Cifola ci parla di quanto meraviglioso sia crescere i propri figli. Perché ormai una volta fatti, i figli te li tieni… purtroppo, pare brutto abbandonarli davanti ai conventi come tanto tempo fa. E si passa dalla nausea per la gravidanza, alla nausea per le loro domande.
Mamma che significa principe azzurro? Mamma che significa acido ialuronico? Mamma che significa vegano?

Significa che mamma è vecchia e quindi: non mangia carne per paura del colesterolo, ha le rughe e si mette la crema sennò il principe azzurro, che sarebbe papà, scappa con una compagna di classe tua!

A quest’ora mamma doveva essere nonna!. Inizi ad aver paura del futuro e diventi improvvisamente ecologista vegana e Renziana. Vuoi fare per il pianeta, in due settimane, quello che al WWF non è riuscito per 100 anni! Leggi le etichette dei prodotti! Guardi Report tutte le domeniche! Il futuro, che per te era al massimo, “che smalto metto stasera?” diventa importantissimo. Insomma dal peso della pancia al peso delle responsabilità


Il Sabato dei Bambini

 

Sabato
2 dicembre 2017

Auditorium La Filanda

Ore 16.00

 

BIGLIETTI:
Bambini dai 4 ai 12 anni
Euro 1.00

Adulti accompagnatori
Euro 5.00

 

 

Compagnia TEATRO OSCAR DanzaTeatro DI MILANO

Una storia magica

Lisa è una bimba irrequieta e curiosa che però facilmente si annoia, soprattutto il giorno della vigilia di Natale. La sua fantasia sembra essersi addormentata ma non il suo desiderio di vedere la Stella Cometa di cui tutti parlano. Esisterà davvero o è solo una leggenda? E come si fa a vederla quando il cielo è tutto coperto?

Tutto è possibile con un po' di magia. E così Belle, una delle sue bambole preferite, si rivela improvvisamente una Fatina esperta di Cielo e Stelle e si offre di accompagnarla in un'insolita avventura in un mondo magico e sconosciuto popolato da simpatici e buffi personaggi alla ricerca e scoperta della Stella Cometa.

Lisa, la protagonista, è una bambina con cui il piccolo spettatore potrà facilmente riconoscersi. Anche lei vive momenti di “noia” che, proprio come nello spettacolo, vanno comunicati ed affrontati insieme ai grandi affinché propongano nuove idee di gioco.

Il gioco di Lisa è quello di cercare la stella cometa di cui tutti parlano. Lisa affronta una bellissima avventura in perfetta atmosfera natalizia dove conoscerà tanti nuovi amici e scoprirà il segreto e la magia del Natale.

Regia Gabriella Foletto e Daniela Monico - Con Vera Di Marco e Cecilia Gaipa - Scenografia di Sara Marelli


Amministrazione Comunale - Biblioteca Comunale

 

 

 

Sabato
2 dicembre 2017

Sala Esposizioni

Ore 17.30

Marco Buticchi

MARCO BUTICCHI, il maestro italiano dell'avventura, incontra il pubblico sabato 2 dicembre alle ore 17.30, presso la sala esposizioni - Palazzo Filanda e presenta i suoi ultimi due romanzi.
Moderatore dell'incontro sarà il prof. Andrea ROGNONI. Ingresso libero fino ad esaurimento posti
.

CASA DI MARE
Un romanzo che rappresenta una pagina della storia italiana del 900: l'emozionante ed avventurosa vita di Albino Buticchi, padre di Marco, che da umili origini natali riuscì a creare un impero finanziario, a diventare presidente del Milan negli anni '70, fino ad autodistruggersi a causa del demone del gioco.

LA LUCE DELL'IMPERO
Il mistero di un diamante maledetto, raccontato in un romanzo che intreccia la storia di Massimiliano d'Asburgo nel Messico dell'800 ai cartelli della droga messicana dei giorni nostri. Ritornano i protagonisti di tanti romanzi di Buticchi, Sara Terracini e Oswald Breil, che saranno coinvolti loro malgrado in un intreccio di criminalità e giochi di potere collegati ad un diamante su cui sembra gravare un'antica maledizione.

Cinematografo La Filanda

Sabato
2 dicembre 2017

Ore 21.00

Domenica
3 dicembre 2017

Ore 16.00 - 21.00

Lunedì
4 dicembre 2017

Ore 21.00

 

 

Biglietti:

Interi Euro 5.00

Ridotti Euro 4.00

 

 

Trailer

Il domani tra noi

Regia Hany Abu-Assad.
Con Kate Winslet, Idris Elba, Beau Bridges, Dermot Mulroney, Linda Sorensen, Vincent Gale.

Due sconosciuti si incontrano al check-in di un aeroporto prima di imbarcarsi sull'ultimo volo disponibile. Alex è una fotoreporter in viaggio per partecipare alle sue nozze, Ben è un medico di ritorno per un'operazione chirurgica prevista il giorno seguente.

Quando il volo viene annullato per maltempo, Alex propone a Ben di affittare un piccolo aereo privato. In piena tempesta, però, il pilota ha un malore e perde il controllo dell'aereo che precipita sulle montagne del Colorado. Alex e Ben sopravvivono nonostante le ferite, ma sanno che a causa di un errore del pilota i soccorsi non arriveranno e la loro unica possibilità è scendere a valle, alla ricerca del primo segno di civiltà.

Tratto dall'omonimo romanzo di Charles Martin, A Mountain Between Us di Hany Abu-Assad, tradotto curiosamente in italiano Il domani tra di noi, è un'odissea ibrida tra romanticismo e avventura nella tradizione dei film di sopravvivenza, dove emergono solo le performance dei due grandi attori, Kate Winslet e Idris Elba.

I ruoli dei due protagonisti inizialmente pensati per Margot Robbie e Michael Fassbender, poi offerti a Rosamund Pike e Charlie Hunnam, sono infine stati assegnati all'attrice de La ruota delle meraviglie di Woody Allen e all'attore britannico di Molly's Game.